Image

Seshendra Sharma ❀ Visitors & Flowers

 

Back to the Memorial

Leave a Message or Flowers


25 January 2021

FLOWERS AND SILENCES

The dim darkness-the diffused light-dimness of one merging into the other-imparting more length to the long trees that are standing like stretched out shadows wearing stars in their hair- silence is imparting more depth to the darkness in this advaita where darkness is merged into silence, my mind wakes up, now not only sound but even a ray of light is a violent disturbance to the profoundness of peace- in such moments deep truths unveil themselves-now I realise it is not sound but in silence melody lives-I am born out of flowers and silences- while passing my hand brushed against a flower, I asked ‘are you bruised? ‘‘Me or you’ smiling, the flower questioned back- the heart of my pen broke and split blood; – I do not know which paper can bear this pen-In the gigantic silences of forests, which touch the blue skies, the carpenter bird pecks at the trunks of great trees which echo, far reaching sounds-what can he do among the tiny crotons?I ate days like fruits-now I eat drops of tears like grapes-frightened by the sun took refuge under shades-sitting on the pavement eating dreams from eyes like ice cream with spoons- measuring my life with dark evenings- I distributed my wealth once with metres, now I scatter with handfuls my future letting it fly in all directions-I washed my heart in tears and dried it over poetry- walked past wearing people on my body like shawls-in the assemblies of flames; in countries abroad I raised my gypsy voice and sang mixing earth and sky-this country is the graveyard of my genius- however fast I walk the distance remains the same. This land is thirsty for my blood, it is snoring in the little shades of pigmy trees-I picked my pen and dipped it in the sun to write a summer song for my nation-

– Seshendra Sharma


25 January 2021

THE BURNING SUN

I am the drop of sweat, I am the sun
Rising from the hills of human sinews,
Hearts are my friends
I live in the city of sufferings
Although in my fist, I hold an ocean of history
I sculptured man silently –
Wings that carried birds
Did not bring them back;
I am drinking thick darkness
In the haunts of those forests
Which cry out in agony for the birds
That did not return;
Clutching at the garment woven of memories
I twine myself to the feet of my country.
Heads that were hanging to the trees
Smile as flowers today in the branches
Hearts that received the bullets
Ring in temples of our land like bells;
Blood of theirs nights squeezed and offered
By how many to bring forth this day;
They are hanging like icicles
On the ridges of our roofs;
Look, it is an iron fist I have;
I shall excavate the flame of light
From the rocks of time –
I will set fire to the sleep of resisting centuries –
To the rivers that run in passion after the sea
I cry halt, command them
To paint the colourless arid lands in green,
Invite back the smile which fled away
In terror from this land,
To the butterfly trudging hungrily for a flower
I shall give a garden –
Come children, eat
Bits of nights dipping them in moonlight,
I shall not allow the sun to cheat this sacred day;
If he wakes not on the horizon of this land
I shall tear my burning heart
And put it in its place
With the scarlet of my living flesh
Illuminate the earth
I am the drop of sweat, I am the sun
Rising from the hills of human sinews –

Seshendra Sharma


Marco Pompei ❀ Visitatori e fiori

 


Torna al Memoriale

Lascia un messaggio o dei fiori


14 febbraio 2021

Buon San Baldolino amore mio ❤

Laura


8 febbraio 2021

Caro Marco,
sembra impossibile che siano trascorsi degli anni da quando ci hai lasciati. La morte ha per me qualcosa di irreale e, nel tuo caso, direi, di inconcepibile. Così, quando il mio pensiero vola a te, ti immagino ,ostinatamente, sempre con Laura, intento alle tue attività, come se nulla fosse successo.
Altre volte nella mia mente si affollano i ricordi del passato e mi ritrovo a sorridere; rammento la tua arguta ironia ( che hai conservato coraggiosamente sino alla fine) e questo “incontro” ravviva la mia giornata. Tu sei l’amico della gioventù, quando condividevamo spassi sinceri e preoccupazioni gravose. Sento per te un grande affetto e una sincera gratitudine, che, però, si accompagnano ad un rimpianto : non averti avuto accanto come amico anche nell’età matura.
Grazie Marco, ti voglio bene e ti porto sempre con me.

Cristina


8 febbraio 2021

4 anni fa.. Il tempo vola.. … Ma il ricordo è indelebile

Arrivederci, un di’staremo lassù tutti insieme

Franca Tedeschini


8 febbraio 2021

Baldo: Lo sai che quando mi addormento nei miei pisoli, a volte parlo con te e ci diamo i bacetti?
Mi sembra davvero che tu sia lì accanto a me, il bello è che questa cosa mi piace e quando mi addormento la cerco. Ci spero. E’ un passo avanti nella pace e nella tenerezza. Quasi una sensazione celestiale. Forse è quello essere beati…
…o strafatti…
Balda: Amore mio gioia mia, si sono accanto a te, sempre, vita mia
Baldo: Si lo so e l’ho sempre saputo. Ora son proprio certo. L’ho provato
Balda: Amore mio anche io qui parlo con te e mi rispondi, altrimenti come potrei. E poi tanti baci, i nostri teneri e dolci, gioia mia
Baldo: Perfetto!
Balda: Io devo avere sempre il contatto con te anche quando dormi che bello devo sentirti dentro di me amore mio
Baldo: E pure io devo sentire la tua mano. E allora è giusto così

Laura <nonnabat@gmail.com>


22 gennaio 2021

Ciao Marco, oggi avresti compiuto 60 anni, ma Dio ha voluto diversamente….. Ti penso sempre, soprattutto agli ultimi giorni trascorsi con te e Laura. Sempre con il sorriso…..forte anche nella malattia. Spero che anche lassù ‘du fili all’ amatriciana “ci scappano… Con tanta nostalgia….

Franca
Franca Tedeschini < tedeschinifranca@gmail.com >

 


22 gennaio 2021

www.cemetery.org Flower #3

Baldo, vita mia oggi saresti stato uno splendido cazzaro 60enne. Oggi avremmo festeggiato a modo nostro con un bel bicchiere di vino e ci saremmo lasciati emozionare davanti ad un buon piatto speciale, come eri tu, e sempre lo sarai per me. Oggi voglio vederti sorridente, allegro, con il tuo splendido sorriso e la tua adorabile ironia. Mi manchi amore mio, mi manca il profumo della tua pelle, i tuoi baci e i tuoi forti e caldi abbracci che mi facevano sentire amata e desiderata. Auguri amore mio, compagno di una vita straordinaria, quella vissuta con te, la tua Balda

Laura <nonnabat@gmail.com>


14 maggio 2020

Super Baldi’s day

C’era una volta Baldo e Balda,
che in un giorno caldo e profumato dalle rose di maggio, decisero di unire le loro vite e giurarsi amore eterno con un bacio appassionato e un abbraccio tenero e avvolgente.

Una storia d’amore intensa, appassionata, dolce, e con tanto tanto amore, incondizionato, un incastro perfetto.

Finalmente liberi, solo Baldo e Balda e nulla più.
… ma poi un giorno di febbraio brutto e maledetto, Baldo venne strappato dall’abbraccio tenero e caldo di Balda e portato via nel lato oscuro della luna.

Ma Balda, ogni giorno, guarda sempre su nel cielo e aspetta il suo Baldo che la porterà via in un abbraccio tenero e forte, per un lungo e interminabile viaggio, finalmente e per sempre insieme, liberi di correre e di perdersi nel profumo dei campi di lavanda

Laura <nonnabat@gmail.com>

www.cemetery.org Flower #2

8 maggio 2020

Ci manchi caro Marco ?????

Angela

Angela Apostolangela.apostoli@gmail.com>


25 aprile 2020

Oggi è San Baldino, auguri amore mio, mi manchi tanto, la tua Balda

Laura Battistini <nonnabat@gmail.com>


8 aprile 2020

Ciao Marco

A volte si guarda in cielo per immaginare di vedere una persona cara che non c’è più,io no,io guardo giù nel mio cuore ed è li che ti trovo.

Purtroppo un destino avverso ti ha portato via da noi troppo presto. Sicuramente non potrò dimenticare un’amicizia durata più di vent’anni, le lunghe chiacchierate, le abbuffate, il tuo sorriso, il tuo buon umore che sapevi trasmettere a chi ti stava vicino.

Con te non ci si annoiava mai. Eri una persona speciale……

ERI UN VERO AMICO

Rino e Marina (Pellegrino Spagnuolo)


8 aprile 2020

Oggi è 8 … ♥️♥️♥️

Franca Tedeschini <tedeschinifranca@gmail.com>


.

8 aprile 2020

Ciao Marco, oggi per te, un pensiero speciale

Angela


6 aprile 2020

Ciao Marco.

Noi ci conoscevamo da bambini. Stesso quartiere, stessa scuola. Poi in classe insieme. Nel periodo più bello e più difficile, la nostra adolescenza. Poi, come succede, ci siamo allontanati, presi dalla nostra quotidianità. Nei momenti bui della mia vita tu però ci sei stato, sempre.È vero, l’incredulità, a distanza di tempo, ancora mi prende e io la voglio sfruttare per non dirti mai addio, per sentirti accanto, per pensare di scambiare ancora un messaggio con te. Devi sapere che non ti dimenticherò mai.

Paola


4 aprile 2020

Ci mancherai sempre e per sempre

Simona e Paolo <bassi_simona@virgilio.it>


2 aprile 2020

ancora oggi mi meraviglio della tua assenza, ti auguro che ogni tuo desiderio sia oggi realizzato. ci mancherai sempre!

federico


1 aprile 2020

Marco non si può spiegare in poche parole, una persona unica, mitica, geniale, solare, piena di luce.

Sei ancora qui, perchè nessuno può dimenticarsi di te, per me sei stato come un padre o un fratello maggiore, una guida, un mito, un maestro di vita, con i tuoi consigli, i tuoi sorrisi, la passione comune per il rock, un pozzo di conoscenze e di cuore da cui attingere, la tua intelligenza, la tua cultura immensa e nello stesso tempo la tua semplicità, tutti ti hanno voluto bene, a tutti hai dato sempre allegria e tante belle sensazioni.

Dovrei scrivere un libro per descrivere tutto di te. Te ne sei andato via prestissimo, purtroppo, la vita è stata veramente bastarda e ingiusta, tutti avremmo voluto averti ancora qui, almeno per altri 50 anni come minimo. Non è facile scrivere su di te, ma sto cercando di descriverti per far capire alle persone quanto siamo stati fortunati a conoscerti e sfortunati nel perderti.

Io non sono molto religioso ma spero che in qualche modo lassù un giorno ci riincontreremo e mi farai ancora ridere e parleremo ancora insieme del mondo e di rock.

TVB


1 aprile 2020

Il tempo per godere della tua preziosa compagnia è stato troppo breve, eppure, nonostante questo, è stato talmente intenso che ci è sembrato di conoscerti da sempre. Volerti bene è stato naturale come naturale era tutto quello che ti ruguardava.

Poter parlare di tutto, scherzare, essere seri e poi di nuovo scherzare…
La tua mancanza è palpabile ed è un vuoto incolmabile.

Grazie per averci incluso nella tua vita e grazie per il grande insegnamento che hai saputo impartirci : forza, amore incondizionato per Laura e tanta tanta cultura non “spocchiosa”.

Sempre nei nostri cuori, sempre

Angela e Roberto <angela.apostoli@gmail.com>


Jane Jernigan Swope ❀ Visitors & Flowers

Back to the Memorial

Leave a Message or Flowers


4 April 2021

Easter Blessings

Schay Swope


14 February 2021

With Love on Valentine’s Day

Schay


10 May 2020

Loved and missed beyond words or measure.

Schay Swope


20 April 2020

If flowers grow in heaven,
Lord, then pick a bunch for me.
Then place them in my mother’s arms and tell her they’re from me.

Tell her that I love and miss her
and when she turns to smile,
place a kiss upon her cheek and hold her for awhile.

(Author Unknown)

Schay Swope


12 April 2020

Very loved and missed on this Easter Sunday ?

Schay Swope


1 January 2020

With loving memories of holidays together.

Schay Swope


9 December 2019

Thinking of you on your eightieth birthday ?

Schay Swope


Jane Swope Flower

12 May 2019

For a best friend and loving Mother.

Schay Swope 


Flower for Jane Swope

20 April 2019

Forever in our thoughts and hearts.

Schay Swope


14 April 2019

Thinking of you.

Schay Swope <scwv09@gmail.com>

Flower